Associazione Ornitologica Faentina, fondata nel 1959 ....
Chi siamo
News
Mostra Faenza 2017
Soci
Contatti

NOVITA'

--------------------------------------------------------------------------------------------

la tradizionale

MOSTRA ORNITOLOGICA NAZIONALE "AVES EXPÓ 2015"

(53.a edizione), si svolgerà presso la Fiera di Faenza dal 22 al 25 ottobre 2015.

a tempo debito pubblicheremo calendario e regolamento dettagliati.

--------------------------------------------------------------------------------------------

Faenza, 05.02.2014

DECRETO CITES

Rettifica al decreto 16 dicembre 2013, relativo a specie di uccelli incluse nell'allegato B al regolamento (CE) n. 338/97 e successive attuazioni e modificazioni, facilmente e comunemente allevate in cattivita', il cui prelievo in natura risulta, in base ai dati disponibili, non significativo. (14A00933) (GU Serie Generale n.35 del 12-2-2014

scarica il decreto

--------------------------------------------------------------------------------------------

Faenza, 20.09.2011

DECRETO CITES

Circolare ai Signori Soci

DECRETO CITES

Facciamo seguito alla precedente circolare del 18.03.2011 per informare che all’elenco iniziale inviatovi con la predetta circolare, sono state aggiunte altre specie per le quali non è più obbligatorio la tenuta del registro di detenzione.
Per una migliore e chiara informazione elenchiamo tutte le specie interessate dalla nuova normativa.

1- Agapornis fischeri (Inseparabile di Fischer)
2-Agapornis personata ( Inseparabile mascherato)
3-Nandayus nenday ( Parrocchetto nanday o Conuro Testa Nera)
4-Neophema elegans (Parrocchetto elegante)
5-Padda oryzivora ( Padda)
6-Poephila cincta ( Diamante Bavetta)
7-Forpus celesti (Pappagalletto di Lesson)
8-Forpus passerinus (Pappagalletto groppone verde)
9-Forpus conspicillatus (Pappagalletto dagli occhiali)
10-Neopsephotus bourkii (Parrocchetto di Bourke)
11-Psephotus haematonosus haematenosus (Parrocchetto groppone rosso)
12-Bolborhyncus linicola linicola (Parrocchetto barrato)
13-Polytelis swainsonii (Parrocchetto di Barraband)
14-Polytelis alexandrae (Parrocchetto Regina Alessandra)
15-Trichoglossus haematodus haematodus (Tricoglosso nuca verde)
16-Trichoglossus haematodus moluccanus ( Tricoglosso di Swaisson)
17-Leiotrix lutea (Usignolo del Giappone)
18-Neophema pulchella (Parrocchetto turchese)
19-Neophema splendida (Parrocchetto splendido)
20-Platycercus elegans elegans (Rosella di Pennant)
21-Platycercus eximius (Rosella comune)
22-Platycercus eximius caeciliae (Rosella mantello d’oro
23-Platicercus icterotis icterotis (Rosella di Stanley)

Per le suddette specie, considerate comunemente e facilmente allevate in cattività, rimane l’obbligo della denuncia nascite e l’obbligo del marcaggio (anellamento) ma è stato tolto l’obbligo della registrazione nel registro di detenzione.

Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e informazioni.
Cordiali saluti.

Il Presidente
Aldo Donati

--------------------------------------------------------------------------------------------

importante: aiutaci con il tuo 5 per mille

Faenza,

Anche quest’anno con la Tua dichiarazione dei redditi puoi decidere di destinare il 5per mille dell’IRPEFa sostegno degli enti no profit, della ricerca scientifica e sanitaria nonchè delle attività sociali svolte.La nostra Associazione ha titolo per essere destinataria del 5 per mille, in quanto è iscritta nell’elenco tenuto dall’Agenzia delle Entrate, per la categoria “SOSTEGNO DEL VOLONTARIATO, DELLE ORGANIZZAZIONI NON LUCRATIVE DI UTILITA’ SOCIALE, DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE, DELLE ASSOCIAZIONI E FONDAZIONI”.

E’ importante che Tu faccia questa scelta operando nel seguente modo:

  • devi apporre la Tua firma sulla scheda “SCELTA DELLA DESTINAZIONE DEL 5 PER MILLE DELL’IRPEF”
  • devi inserire nella predetta scheda il nostro codice fiscale81004170395

La Tua scelta va indicata nel modello che usi per effettuare la tua dichiarazione dei redditi, quindi in alternativa:

  • nel modello CUD, se non presenti alcuna dichiarazione
  • nel modello 730
  • nel modello UNICO

E’ altrettanto importante che Tu sappia alcune cosa fondamentali sul 5 per mille:

  • non costituisce un aggravio a tuo carico, in quanto si tratta di una quota dell’IRPEFche già paghi e non di una quota in più;
  • se firmi e indichi il nostro codice fiscale, il tuo 5 per mille verrà specificatamente destinato a noi (e di questo ti saremo molto grati);
  • è una scelta indipendente da quella dell’8 per mille (che puoi fare o no a tua discrezione).

Non solo: con la tua firma contribuiscci a farci avere anche una quota del 5 per mille di tutti quei cittadini che hanno firmato per il sostegno al no profit, ma che non hanno indicato alcun codice fiscale.

La Tua firma con l’aggiunta del nostro codice fiscale-81004170395- può realmente aiutarci a vantaggio delle nostre attività. QUINDI AIUTACI!

Per ogni informazione al riguardo puoi contattarci al numero 348-2221818.

Cordialmente.

ASSOCIAZIONE ORNITOLOGICA FAENTINA
Il Presidente

Aldo Donati

--------------------------------------------------------------------------------------------

Faenza, 18.03.2011

DECRETO CITES

Si rende noto che, dopo lunga attesa, è stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica il Decreto del 5 ottobre 2010.

Si tratta di nuove importanti disposizioni che modificano le normative attualmente in vigore e riguardano l’allevamento, la detenzione e la cessione di alcune specie inserite negli elenchi CITES in allegato “B”.

Per le seguenti specie:

AGAPORNIS FICHERI,    
AGAPORNIS PERSONATA,
NEOPHEMA ELEGANS,   
NANDAYUS NENDAY,      (Conuro Testa Nera)
PADDA ORYZIVORA,        (Padda)
PHOEPHILA CINCTA        (Diamante Bavetta)

con effetto immediato rimane l’obbligo della denuncia nascite e l’obbligo del marcaggio (anellamento) ma viene tolto l’obbligo della registrazione nel registro di detenzione.
Riepilogando, per le suddette specie rimane solo l’obbligo della denuncia nascita e marcaggio a norma (anellini inamovibili).

Queste nuove norme semplificano la vita degli allevatori e detentori degli uccelli di cui all’elenco di cui sopra.
In tempi abbastanza brevi, alla suddetta lista si aggiungerà un ulteriore elenco con altre 11 specie, già approvate dalla Commissione Scientifica CITES ed  in attesa di ufficializzazione.  
Informiamo pure che altre 6 specie sono in esame da parte della Commissione Scientifica CITES per essere inserite a far parte di questa semplificazione.
Ricordiamo che l’Agapornis Roseicollis non è sottoposto a nessun tipo di vincolo poiché non è più in CITES da 5 anni.
Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e informazioni.

--------------------------------------------------------------------------------------------

Servizio anellini

Dall'1 luglio sono aperte le iscrizioni ed i rinnovi delle quote associative. Si accettano altresì gli ordini anellini. Tali operazioni si possono effettuare tutti i venerdì sera durante l'apertura della sede sociale (all'interno del Parco della Rocca-Tondo) dalle ore 20,45 alle ore 23,00.

Per poter partecipare alle Manifestazioni Ornitologiche, occorre che gli uccelli abbiano alla propria zampina un anellino che riporta i dati dell'allevatore, mediante una sigla - R.N.A. - l'anno di nascita del soggetto e un numero progressivo, attraverso il quale è possibile risalire ai genitori, contattando l'allevatore che avrà avuto cura di registrare i dati genealogici in appositi registri. Gli anellini, sono disponibili in alluminio anodizzato colorato, duralluminio colorato ed in acciaio, a seconda del tipo di uccello che li deve ricevere e possono essere ottenuti solo attraverso l'iscrizione ad una delle oltre duecento Associazioni aderenti alla F.O.I. Onlus. Ovviamente per ogni razza di uccello è previsto un anello con diametro appropriato, perchè la condizione essenziale è che questi anellini siano inamovibili e quindi avranno vari diametri.

L'anellino viene imposto ai vari volatili, quando hanno pochi giorni di vita, in modo che crescendo non possano più essere rimossi da alcuno. Qui di seguito la sequenza di come anellare un piccolo uccello.

 

Colorazione anellini come da calendario C.O.M.

Tabella servizio anellini

--------------------------------------------------------------------------------------------

La Regione Emilia/Romagna ha modificato la vigente normativa riguardante le

Manifestazioni avicole.La modifica consiste, sostanzialmente, nel dimostrare che l’espositore fa parte dell’organizzazione FOI, la qual cosa è dimostrata da due fatti:
-la presenza del nominativo dell’allevatore/espositore nell’Albo degli allevatori FOI, con relativo codice personale (il codice RNA-FOI);
-la identificazione degli uccelli con l’anello inamovibile FOI.

Per rispondere a questa disposizione vincolante, tutte le Associazioni dell’Emilia/Romagna forniranno alle AUSL di competenza copia aggiornata dell’Albo Nazionale, con l’elenco degli allevatori, dell’indirizzo e del codice RNA individuale assegnato a ciascuno di loro.In pratica, si tratta –e lo faranno le Associazioni per conto degli allevatori- di fornire alle AUSL di competenza copia del Vademecum FOI aggiornato.

Con quest’operazione, che non richiede alcun’azione da parte dei singoli allevatori, viene soddisfatta l’esigenza della Regione Emilia Romagna di registrare gli allevamenti degli uccelli da compagnia quali sono i nostri, separatamente rispetto gli allevamenti zootecnici, aventi finalità di lucro e alimentari, esigenza necessaria per concedere l’autorizzazione alla manifestazione (esposizione, mostra-scambio), in deroga al divieto posto dal Ministero della Salute.

Per la partecipazione alle mostre nella Regione Emilia/Romagna (e solo in tale regione) gli allevatori italiani e stranieri dovranno semplicemente compilare, prima della partenza dall’allevamento, il Mod.4.Esattamente come negli anni passati.

Dunque, la novità normativa non comporta alcuna modifica nel comportamento degli allevatori, per quanto riguarda le incombenze sanitarie.

Il numero di codice, nella parte alta a destra, è il codice RNA dell’allevatore.

Associazione Ornitologica Faentina

--------------------------------------------------------------------------------------------

Sono aperte le iscrizioni all'associazione ornitologica faentina ed alla f.o.i.-onlus (federazione ornicoltori italiani) e il rinnovo quota per il 2008. L'iscrizione al r.n.a. (registro nazionale allevatori della f.o.i.) Da' la possibilita' di utilizzare gli anellini inamovibili f.o.i. Ufficialmente riconosciuti dalle provincie per l'allevamento degli indigeni che dagli uffici cites della forestale per l'anellamento delle specie soggette a cites.  Ed inoltre da' diritto a ricevere gratuitamente la rivista  mensile "italia ornitologica".

E' altresi' possibile ordinare gli anellini f.o.i. Per la prossima stagione 2008.
Per la prima volta sara' possibile ordinare gli anellini di alluminio anche colorati adeguandoci cosi' alle disposizioni (facoltative) internazionali.
Pertanto gli anellini saranno disponibili nelle varie misure e tipologie come segue:
Alluminio verniciato mediante anodizzazione
Alluminio (tradizionale)
Acciaio

Sia l'iscrizione che il rinnovo quota nonche' l'ordinazione degli anellini presso la sede sociale aperta tutti i venerdi' sera (non festivi) dalle ore 20,45 alle 23,00.

--------------------------------------------------------------------------------------------

Si porta a conoscenza degli allevatori che a seguito di un difetto di fabbricazione negli anelli d'acciaio (con la sigla poco leggibile o incisi in modo non indelebile)  la ditta Demerio s.a.s., in accordo con la Federazione, invierà a tutti gli allevatori il duplicato della richiesta già fatta, entro trenta giorni.

Per gli anelli già utilizzati sui novelli 2006, si deve inoltrare domanda documentata

alla  Segreteria FOI elencando  gli  uccelli  già  anellati  e  non riconoscibili,  onde

ottenere certificazione per eventuali presentazioni in mostre.
La segreteria A.O.F.

--------------------------------------------------------------------------------------------

43° CAMPIONATO ITALIANO DI ORNITOLOGIA - 2006 a FORLI'

Con delibera del 21.05.2006, il consiglio direttivo federale della f.o.i.-onlus (federazione ornicoltori italiani), ha assegnato l'organizzazione del 43° campionato italiano 2006 alla nostra associazione che l'organizzera' (come da consolidata collaborazione) insieme alle associazioni ornitologiche di ravenna e di forli'.
Il 43° campionato italiano di ornitologia si svolgera' presso la fiera di forli' dal 10 al 17 dicembre 2006
Grande la soddisfazione per l'incarico ricevuto e per l'onore che avremo nell'organizzare il massimo delle manifestazioni ornitologiche.
Ma ancor maggiore e' l'impegno che ci aspetta.
Anche se manca ancora un anno e mezzo all'appuntamento ci siamo gia' messi al lavoro.

--------------------------------------------------------------------------------------------

FINALMENTE DISPONIBILE ANCHE IN ITALIA IL VACCINO CONTRO IL VAIOLO DEL CANARINO

Trattasi di vaccino vivo modificato,liofilizzato contenente il ceppo KP-1 del virus del vaiolo dei canarini.
Il vaccino denominato "POULVAC CANARY POX F.O.I." è reperibile sul mercato Italiano, previa ricetta, presso farmacie, veterinarie ecc. ed è consigliato per i canarini di tutte le razze e tutti i fringillidi per indurre una immunità attiva contro il vaiolo.
Per maggiori informazioni vi rimandiamo all'articolo apparso sul numero di Giugno-Luglio di "Italia Ornitologica" oppure contattateci agli indirizzi indicati.

--------------------------------------------------------------------------------------------

COMUNICATO CITES

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, con circolare n.DPN/5D/2004/1929 datata 28 gennaio 2004 ha divulgato la direttiva esplicativa, sottoscritta dal direttore generale dott.Aldo Cosentino e dal vice capo del Corpo Forestale dello Stato dott. Fausto Martinelli, con la quale:

"PER LE SPECIE RICOMPRESE NELL'ALLEGATO VIII DEL REGOLAMENTO (CE) 1808/01 DELLA COMMISSIONE DEL 30.08.2001, E SUCCESSIVE INTEGRAZIONI E MODIFICAZIONI, L'OBBLIGO DI DENUNCIA DI NASCITA IN CATTIVITA' PREVISTO DALL'ART.8 BIS DELLA LEGGE 7 FEBBRAIO 1992 N.150, E' ASSOLTO MEDIANTE IL MARCAGGIO DI CUI ALL'ART.5 COMMA 5, DELLA STESSA LEGGE 150/92 E ALL'ART.36 -PAR.1- DEL REGOLAMENTO (CE) 1808/01 IN ADEMPIMENTO AL DISPOSTO DELL'ART.32, COMMA 1, LETTERA A), DELLO STESSO REGOLAMENTO"

Per quanto sopra esposto, la denuncia di nascita in cattività di esemplari ricompresi nel summenzionato allegato VIII, che per noi consistono in
--piccione selvatico (columbia livia), cardinalino del Venezuela (carduelis cucullatus), kakarichi fronte rossa (cyanoramphus novaezelandiae), parrocchetto dal cappuccio (psephotus dissimilis),
non è più da effettuare. E' sufficiente ma obbligatorio il marcaggio mediante anellino inamovibile.

Psittacide
Parrocchetto di Latham

 

Nidiacei di cinciallegra